Incontinenza urinaria in un cucciolo

a cura del Dott. Luca Scandone Clinica ADLER Rivoli To
In collaborazione con Dott.ssa Paola Premoselli Rivoli To – Dott.ssa Eleonora Ariola Rivoli To

SEGNALAMENTO ED ANAMNESI: Cucciolo di 5 mesi di età, Siberian Huski, femmina intera.
Iposviluppo osseo muscolare da malassorbimento intestinale ,produzione di feci molli dalla nascita, incontinenza urinaria costante, l’animale tuttavia in alcuni momenti della gioirnata urina in modo normale ovvero assume la corretta posizione ed una normale fuoriuscita di urina. L’assunzione di alimenti ed acqua risulta normale.

ITER DIAGNOSTICO:

ESAME RADIOGRAFICO COLONNA VERTEBRALE : per osservare eventuali alterazioni in grado di giustificare l’urinazione inappropriata. Dalla sintomatologia si può ipotizzare un’alterazione a livello di motoneurone inferiore in quanto la vescica non si presenta iperestesa e comprimendo l’addome si riesce con facilità a far fuoriuscire urina . L’esame radiografico della colonna vertebrale non rileva alterazioni strutturali della colonna vertebrale .

ESAME RADIOGRAFICO ADDOMINALE : Si rileva una vescica vuota e di piccole dimensioni , i reni risultano normali per posizione , forma e dimensioni .

ESAMI EMATO CHIMICI : Si rileva una moderata ipoalbuminemia , probabilmente spiegabile con i fenomeni di mal assorbimento precedentemente indagati. La funzionalità renale non appare alterata anche se sono stati indagati nello specifico solo BUN, CREATININEMIA ed ELETTROLITI per ragioni economiche .

ESAME ECOGRAFICO ADDOMINALE: I reni appaiono normali per dimensione ed ecostruttura ; a livello del rene destro si rileva una dilatazione del bacinetto renale; l’uretere destro si presenta dilatato rispetto al controlaterale in tutto il suo tragitto ecograficamente esplorabile. La vescica presenta una parete moderatamente inspessita, non si valutano alterazioni a livello del trigono.

ESAME CONTRASTOGRAFICO: Dopo un digiuno di 24 ore si inietta a livello della vena cefalica un mezzo di contrasto iodato non ionico. Si sono successivamente eseguite radiografie L-L e D-V dopo 5, 15, 35 minuti. Non sono state erroneamente eseguite le rx oblique per la valutazione dello sbocco degli ureteri. L’indagine radiografica ha permesso di rilevare la presenza di ectopia ureterale. Le proiezioni D-V hanno confermato la dilatazione del bacinetto renale di destra , le radiografie L-L hanno evidenziato un tragitto anomalo del contrasto , che andava oltre il trigono vescicale. In questa proiezione si è potuto evidenziare uno sbocco a livello del trigono, mancando le proiezioni oblique non si è invece potuto discriminare l’uretere anomalo.

TERAPIA CHIRURGICA: si è praticato un accesso ventrale estendendo l’incisione sulla linea alba dall’omelico al pube. Dopo aver isolato la vescica con garze dal resto dell’addome è stato valutata la zona del trigono . a sinistra l’entrata dell’uretere appariva normale, anche la dimensione dell’uretere non presentava anomalie, a destra si apprezzava un uretere molto dilatato e alla palpazione questo proseguiva oltre il trigono. Dopo aver inciso la vescica ed individuato il percorso dell’uretere si è provveduto all’incisione (6mm circa) della mucosa vescicale , si è isolato ed inciso l’uretere in senso longitudinale ; infine è stata praticata una sutura con punti nodosi staccati (polidiossanone 5-0) in modo tale da unire l’uretere alla mucosa vescicale. Il tratto intramurale dell’uretere è stato cateterizzato e legato con due punti nodosi staccati (polipropilene 3-0).
POST OPERATORIO : Il cane ha presentato segni di cisto-urtrite per circa 7gg con continui atteggiamenti urinatori , non presenta più incontinenza .